23.6.08

Scarti, in mostra a Forno Vecchio

"Il percorso dell’Asse Mediano è l’occasione per un’indagine sulle perifericità diffuse del territorio metropolitano di Napoli. La chiave di lettura è quella degli scarti: l’ipotesi è che questo territorio rappresenti una zona rimossa della città, che ne raccoglie le parti escluse, ma che contiene allo stesso tempo materiali, soggetti e ragioni che la alimentano e che le appartengono. In un territorio complesso e sfuggente, nel quale i residui di grandi interventi di pianificazione - la 167, il post-terremoto, le grandi opere infrastrutturali - convivono con quelli di una moltitudine di iniziative individuali che dietro l’apparente assenza di regole celano razionalità spesso clandestine, la perifericità si manifesta in tutte le sue declinazioni e la rimozione è un’attitudine consolidata.
Se quello che scartiamo dice qualcosa su quello che scegliamo, allora gli scarti della nostra condizione urbana rivelano, forse, qualcosa del nostro progetto di città. In un momento nel quale il rapporto tra la città eletta e la città scartata è ad un punto di collisione ripartire dagli scarti può servire a mettere in discussione i confini tra due realtà che si immaginano contrapposte e a riconoscerne le relazioni, a ricostruire una storia ombra del territorio portando in luce il rimosso che spaventa la città visibile eppure le appartiene."

Scarti. Fuoriasse è uno dei lavori presentati la scorsa settimana da Fabrizia Ippolito, realizzato nell'ambito di Napoli Assediata, progetto che ha coinvolto artisti, ricercatori e architetti in una ricognizione sul territorio attraversato dall’Asse Mediano nella provincia di Napoli, a cura di Giuseppe Montesano e Vincenzo Trione e pubblicato da Pironti. Esposto già nell'aprile 2007 presso l'Istituto Cervantes di Napoli, da oggi sarà in mostra presso la Facoltà di Architettura di Napoli, nella sede di via Forno Vecchio (nel passaggio tra i due cortili).

La cura è di Fabrizia Ippolito, allestimento e grafica sono di Franco Lancio, questo il gruppo di lavoro: Loredana Troise (coordinamento), Caterina Alvino, Laura Bismuto, Annalisa Cassese, Antonello Colaps, Francesca Dell'Aversano, Anna Gallo, Alessia Natalizio, Vincenza Santangelo, Cristina Senatore, Salvatore Vano, Fabrizio Vatieri, Chiarastella Vigilante, Marco Scerbo e Michele Sommella.

3 commenti:

laura ha detto...

cara fabrizia ippolito ci risiamo! non ti smentisci mai! questi lavori hanno dei proprietari... sai che servirebbe un consenso per esporre no?? immagino di si!!! tra l'altro non hai nemmeno la decenza di comunicare l'evento! ...mi domando come mai non sei ancora finita a fare la shampista!!!
non ho voglia di avere a che far con te! per cui ti prego di togliere i miei lavori quanto prima... prima che lo faccia io di persona! grazie.
saluti, franco!!!!

franco lancio ha detto...

Cara Laura, mi dispiace molto per il tono e i contenuti del tuo commento.
Dovresti essere contenta del fatto che il tuo lavoro, insieme a quello degli altri studenti, sia stato esposto ed apprezzato. Non c’è alcun motivo di dispiacersi visto che tutti gli autori sono citati nel rispetto del lavoro di ciascuno.
Meno acredine, per favore!

laura ha detto...

mi dispiace franco! sarei d'accordo se di questa mostra mi fosse stato comunicato qualcosa!
così non è stato! domani passo di là!
buon lavoro.